BIORISANAMENTO DI SITI ED ECOSISTEMI CONTAMINATI (21-22)

Seguici

  • English

BIORISANAMENTO DI SITI ED ECOSISTEMI CONTAMINATI (21-22)

£0

About this course

Informazioni generali

Contenuto

  • Ore: 24
  • CFU: 3

Materiale didattico

Slide lezioni/dispense e altro materiale fornito in formato digitale dal docente

Modulo 1
Scheda del modulo
  • Titolo: Biorisanamento suoli contaminati
  • Docente: Pierlorenzo Brignoli
  • Acronimo: BIOR1
  • CFU: 1
  • Ore di docenza: 8
Contenuti

Argomenti trattati durante questo modulo:

  • Fonti di contaminazione dei suoli.
  • Natura e comportamento degli inquinanti nel suolo.
  • Bonifica mediante bioremediation di suoli e residui organici inquinati da sostanze bioaccumulabili.
  • Bonifiche in situ, on site ed off site.
  • Tecniche di bioremediation: bioventing, biosparging, natural attenuation, bioaugmentation, bioremediation/phytoremediation, lanfarming, biopile, bioslurry, barriere microbiologiche.
  • Trattamento biologico dei fanghi dei risulta del soil washing.
  • Scelta della tecnica di intervento in funzione dei tipi di contaminanti e delle caratteristiche sito specifiche.
  • Disinquinamento di suoli in aree industriali dismesse: livelli di intervento in funzione della destinazione d’uso.
  • Riutilizzo funzionale delle aree bonificate: produttivo, agricolo-forestale, turistico-ricreativo.
  • Recupero vegetale e cenni di ingegneria naturalistica.
  • Biostabilizzazione.
  • Biorisanamento di suoli agricoli contaminati da idrocarburi, IPA., PCB, diossine, pesticidi.
  • Tecniche di rigenerazione dei suoli agricoli e forestali.
  • Bonifica biologica di suoli percorsi da incendi.
Modulo 2
Scheda del modulo
  • Titolo: Biorisanamento acque superficiali e sotterranee
  • Docente: Pierlorenzo Brignoli
  • Acronimo: BIOR2
  • CFU: 1
  • Ore di docenza: 8
Contenuti

Argomenti trattati durante il modulo

  • Le fonti di inquinamento delle acque.
  • Danni alle acque derivanti dalle attività agricole e industriali.
  • Eutrofizzazione.
  • Acque irrigue (canali, bacini di accumulo): tecnologie per il biorisanamento e il miglioramento qualitativo.
  • Trattamento ai fini del disinquinamento di acque superficiali (laghi, fiumi, lagune salmastre, aree portuali, impianti ittici).
  • Recupero e riqualificazione di zone umide degradate.
  • Bonifica delle acque di falda.
  • Possibilità di pre-trattamento biologico di acque destinate alla potabilizzazione.
  • Biorisanamento sedimenti in lagune, canali, aree portuali mediante trattamento biologico in situ.
  • Trattamento dei fanghi di dragaggio.
  • Fitodepurazione.
Modulo 3
Scheda del modulo
  • Titolo: Decontaminazione, valorizzazione matrici organiche e trattamento aria
  • Docente: Pierlorenzo Brignoli
  • Acronimo: BIOR3
  • CFU: 1
  • Ore di docenza: 8
Contenuti

Matrici organiche

  • Riduzione impatto ambientale degli insediamenti zootecnici ed agroalimentari.
  • Stabilizzazione e valorizzazione residui organici: compostaggio e trattamenti anaerobici.

Aria

  • Biorisanamento dell’aria proveniente da insediamenti produttivi.
  • L’abbattimento degli odori: prevenzione e contenimento.
  • Il problema delle polveri fini: nuovi approcci per limitare gli effetti negativi sulla salute.
  • Metodiche di approccio biologico alle tematiche di qualità dell’aria negli insediamenti lavorativi.
Corso singolo

*Questa scheda contiene informazioni utili per chi frequenta il corso in qualità di Corso Singolo

Il corso fornisce le conoscenze in merito alle tecniche utilizzate per il biorisanamento in situ ed ex situ di terreni contaminati. Vengono richiamati i meccanismi chiave che controllano il processo biologico, i percorsi di trasformazione e i prodotti dei processi di biodegradazione. Vengono illustrate metodiche innovative per il biorisanamento e ripristino funzionale di aree industriali, agricole e forestali contaminate.

Ampio risalto viene dato a tecnologie di biorisanamento di acque, superficiali e di falda, al trattamento in situ di sedimenti marini e lacustri e alla riqualificazione di corsi d’acqua, bacini ed ecosistemi acquatici degradati. Viene quindi affrontato il tema del trattamento aerobico ed anaerobico delle matrici organiche di origine urbana, zootecnica e agroalimentare. Infine un ampio cenno alle tecnologie innovative per il miglioramento della qualità dell’aria.

Il corso è erogato in teledidattica sincrona attraverso la piattaforma Google Meet; il corso sarà anche registrato e fruibile in modalità teledidattica asincrona dopo la fine delle lezioni.

Costo: 300€

Scadenza: 29/01/2021

Per ulteriori informazioni e per le modalità di iscrizione contatta l’Ufficio Coordinamento delle Attività Formative (055.9119449 – formazione-cgt@unisi.it).

Obiettivi

Il corso ha come obiettivo la trattazione di metodologie di ripristino ambientale dei siti inquinati. Saranno trattati cenni di microbiologia del suolo e delle acque superficiali e sotterranee, i principi generali della bioremediation, la classificazione e la fisiologia microbica per l’ambiente aerobico ed anaerobico, i percorsi di trasformazione e i prodotti dei processi di biodegradazione.

Destinatari

Il Corso si rivolge a neolaureati in discipline scientifiche e tecnologiche finalizzate alla gestione del Territorio e dell’Ambiente, a tecnici appartenenti a società di ingegneria ed a professionisti che operano nell’ambito della progettazione e realizzazione di bonifiche di siti inquinati, a tecnici che operano in laboratori chimici e biologici, a tecnici che operano nelle Amministrazioni Pubbliche e negli Enti di Controllo e si occupano delle problematiche della contaminazione delle matrici ambientali.